Il portale libero dell'informazione

6445

 

Grazie ad un ufficiale, di cui per motivi di sicurezza non faremmo il nome, che ha prestato servizio nell’intelligence americano, faremmo un po’ di luce su un mondo che per molte persone rimane ricco di fascino.
“Ho trascorso 4 anni e 2 mesi come ufficiale dei servizi segreti dell’esercito. Ho poi trascorso un anno presso un’agenzia nazionale di intelligence di livello internazionale, come imprenditore. Poi ho insegnato per 4 anni le tattiche di intelligence ai giovani soldati dell’esercito. Inoltre ho passato 21 mesi in Iraq con il grado di Tenente maggiore e poi come Maggiore”.

“E’ bello essere un ufficiale dei servizi segreti. Ci sono molte lati positivi, ma anche alcuni inconvenienti.
Eccone un rapido elenco:

Pro (non in ordine):

1. Otteniamo compiti top secret, la maggior parte degli agenti devo secretare tutto quello che gli è stato affidato.
2. Dobbiamo possedere i più alti requisiti nei test attitudinali di tutti i soldati arruolati e per tutti i settori. Quindi siamo i soldati più brillanti.
3. I posti di lavoro di intelligence richiedono una grande sforzo intellettuale. Abbiamo a che fare con la raccolta, la sintesi e le informazioni adatte a fornire il supporto alle decisioni più svariate.
4. La paga è molto alta e le opportunità di lavoro presso la CIA, la NASA, l’SNG o l’ FBI sono abbondanti. Sto parlando di stipendi con più di 6 cifre, lavorando 40 ore settimanali.
5. Spesso facciamo i lavori “più sicuri”, i rischi durante la missione sullo stesso livello.

Contro (non in ordine):

1. L’intelligence dell’esercito è una piramide capovolta per gli ufficiali. Ci sono meno ruoli di leadership disponibili per i giovani ufficiali dei servizi segreti. Ciò contrasta con gli ufficiali operativi su campi di battaglia che quasi tutti ottengono una significativa formazione alla leadership (io sono stato uno dei pochi ufficiali, provenienti dall’intelligence, che è stato un comandante di plotone).
2. Poco accesso alla formazione. Volevo prendere il brevetto da pilota , ma mi è stato negato, volevo conseguire una laurea, mi è stato negata, volevo frequentare la scuola per diventare ranger, m i è stato negata.
3. Mantenere tanti segreti può essere stressante ed influire sulla vostra vita personale, ad esempio non si può mai parlare della propria giornata con il coniuge o con gli amici.

Per saperne di più su intelligence e investigazioni, soprattutto a Milano, visitate: http://www.inside.agency/servizi-in-evidenza/agenzia-investigativa-milano.php