Quanto guadagna un tatuatore?

Evil From the Needle is Camden Town's first and longest running tattoo studio. As well as being one of London's top 5, it was originally opened by world famous tattooist Bugs in 1986. It is now owned by the respected New York tattooist, Jeff Ortega. Dave Bryant, a well-known tattoo artist at Evil From the Needle, outlines and shades a tattoo on Chris King.

La professione del tatuatore è stata riconosciuta dalle Regioni solo a partire dal 1998. Ora è finalmente possibile seguire i corsi che rilasciano l’attestato utile a praticare questo antico mestiere secondo le corrette regole sanitarie. Ma quali sono i guadagni dei tatuatori? Lo stipendio di un tatuatore varia di città in città. I costi dei tatuaggi, sono estremamente variegati e dipendono da molteplici aspetti, a cominciare dalle dimensioni: piccoli tatuaggi possono avere infatti un costo pari o inferiore a 100 euro, al contrario tatuaggi più grandi, come ad esempio quelli realizzabili su zone piuttosto ampie del corpo quali la schiena, possono arrivare a costare alcune migliaia di euro.

Secondo dei dati statistici, si stima che lo stipendio medio dei tatuatori milano sia di circa 25.000 euro/anno, un artista alle prime armi può arrivare a 14.000, mentre un tatuatore rinomato arriva anche a 160.000 euro ogni anno. I fattori che ne determinano il prezzario dipendono, dalla qualità delle sue opere, dai premi ricevuti, dagli anni di esperienza e anche dalla posizione geografica (che determina il costo della vita stessa).

Non esiste un sistema “prestabilito” per proporre una quotazione; alcuni tatuatori utilizzano una tariffa oraria, altri preferiscono stabilire con il cliente un forfait variabile a seconda del tipo di lavorazione richiesta. Ogni tatuatore infatti può decidere in piena libertà che tipo di prezzi proporre, e ovviamente può permettersi di rialzare le proprie tariffe rispetto alla concorrenza laddove sia un tatuatore particolarmente apprezzato e blasonato.

Anche in questo caso i fattori sono molteplici: occorre valutare se serviranno più sessioni per il completamento, se il disegno è già stato realizzato dallo studio (magari scelto tra i book di esempi), se si vuole un disegno totalmente inedito o in “esclusiva” ecc. Chi svolge la professione del tatuatore è, di fatto, al comando di un’impresa, di conseguenza il guadagno dei tatuatori è inevitabilmente correlato al numero di clienti che riescono a reperire, quindi alla quantità di tatuaggi realizzati.