Organizzare il trasloco in anticipo

575yehewg

Quando si trasloca si decide, in genere, di demandare ad un’azienda tutta la parte più pesante e gravosa del lavoro, come ad esempio smontare e impacchettare i mobili e trasportare il tutto nella nuova casa. Ciò che rimane da fare sembra “poco”; del resto molti tendono a pensare di non possedere grandi quantità di cose. Per sapere come traslocare scarpe e vestiti, così come suppellettili e oggetti di vario genere, è importante fare mente locale, per capire quante di queste cose si possiedono.

 

Stimare correttamente gli oggetti da spostare
Il giorno del trasloco si avvicina e noi dobbiamo cominciare a inscatolare i nostri averi; se lo si chiede ad un addetto di una qualsiasi azienda di traslochi ci confesserà la triste verità: circa il 90% di chi trasloca sottostima pesantemente la “merce” varia che deve imballare. Ognuno di noi invece possiede varie paia di scarpe, vestiti per affrontare qualsiasi situazione climatica, dalla vacanza estiva a Minorca fino alla settimana bianca o al viaggio in Islanda in gennaio. Abbiamo poi articoli e accessori sportivi, suppellettili per la cucina, piccoli elettrodomestici, biciclette, attrezzatura varia.

 

Cominciare in anticipo
Il primo segreto che permette di spostare tutti i propri averi senza stress consiste nel valutare con attenzione ciò che si possiede, cercando di eliminare tutti gli abiti e gli accessori che in realtà no si utilizzano più. Addirittura c’è chi ha nel guardaroba una buona percentuale di abiti che non ha mai indossato. Tutte queste cose le possiamo vendere a un mercatino, o regalare agli amici o anche dare in beneficenza. Il resto potremo inscatolarlo anche con grande anticipo, soprattutto per quanto riguarda alcuni oggetti. Si pensi ad esempio all’eventualità di traslocare in piena primavera: tutti gli abiti invernali, molti accessori sportivi, ciò che serve per andare al mare, potremo metterlo nelle scatole già settimane prima di traslocare, senza che questo ci causi alcun tipo di disagio.

 

Posizionare correttamente le scatole
Certo, possiamo preparare le scatole anche un mese prima di traslocare, ma dove mettiamo tutti gli imballaggi già pronti? Prima di cominciare cerchiamo uno spazio della casa che potremo adibire a luogo in cui immagazzinare tutto. Dovrà essere ad esempio lo studio, o la stanza degli ospiti, in modo che le scatole già pronte non ci siano d’impaccio nelle normali faccende quotidiane. Ammonticchiamo le scatole già pronte, in modo da non dovercene più preoccupare fino al giorno del trasloco.

 

Il manuale per la scatola perfetta
Per poter preparare le scatole con anticipo è importante anche riempirle in modo corretto. Se contengono abiti o altri oggetti leggeri potranno anche essere abbastanza capienti, cosa che non aumenterà eccessivamente il peso; ricordiamoci però che non dovranno essere troppo grandi, per evitare che siano complicate da sollevare e trasportare. Oltre a questo è fondamentale indicare su ogni scatola ciò che contiene, cercando di essere il più precisi possibile. Una buona regola consiste anche nel riempire scatole con oggetti di una medesima stanza, ad esempio la cucina o la camera da letto; tale stanza sarà da indicare sulla scatola insieme alla descrizione del contenuto.